In cucina

Tutte le diete dell’estate: ecco le più gettonate

Dieta estate 2019: dalla pegan alla keto, tutte le tendenze nutrizionali e le raccomandazioni dei nutrizionisti per una corretta alimentazione

La bella stagione si avvicina, meteo permettendo, e tra gli obiettivi più prossimi c’è quello di essere in forma per la prova costume. Un’alimentazione corretta dovrebbe essere importante tutto l’anno ma con l’arrivo dell’estate si fa inevitabilmente più attenzione a quello che mangiamo, a quanta attività fisica facciamo, alle pigrizie da rifuggire.

Ecco allora che la parola “dieta” entra con forza nel nostro vocabolario quotidiano, anche se sarebbe più esatto parlare di “regime alimentare”.

Tra le tendenze dell’estate 2019 c’è sicuramente la dieta pegan: l’idea alla base prevede l’eliminazione degli alimenti trasformati e industriali dalla propria vita, così come gli zuccheri e gli amidi, a favore di cibi vegetali, naturalmente ricchi in proteine e grassi sani. Molto gettonata anche la keto diet o dieta chetogenica che prevede un basso apporto di carboidrati, preferendo carne, uova e pesce ma anche alimenti di origine vegetale, come semi e legumi. Altra dieta di moda è quella del riso: un programma dimagrante strutturato in nove giorni che promette di far perdere fino a cinque chili.

Ma cosa è più giusto fare per perdere peso e stare in forma correttamente, senza esagerare? Su quali cibi puntare? Sicuramente il primo consiglio è quello di non improvvisarsi nutrizionisti ma affidarsi a dei professionisti che sappiano guidarci nella scelte alimentari. Sicuramente le carni bianche sono delle preziose alleate per le loro preziose caratteristiche nutrizionali:

“Le carni bianche contengono molte proteine, pochi grassi e di buona qualità, hanno un’elevata digeribilità e un buon contenuto di vitamine e sali minerali” – spiega Michelangelo Giampietro, nutrizionista e medico dello sport – “Per queste virtù nutrizionali, sono un’ottima scelta per gli sportivi o per chi vuole tenersi in forma”.  Le carni avicole si confermano insomma un perfetto alleato per la salute e il benessere fisico ad ogni età: in particolar modo il pollo è una carne sana, naturalmente povera di grassi, contenuti quasi esclusivamente nella pelle.

In estate inoltre il pollo si presta facilmente a ricette leggere e versatili anche fredde, dalle insalate a più classici panini. La dottoressa Evelina Flachi, specialista in scienze dell’alimentazione e nutrizionista, consiglia ad esempio di sfruttare la pelle per cuocere il pollo senza ulteriore aggiunta di grassi e di eliminarla al momento di mangiarla: “Se vogliamo renderla leggera possiamo cuocerla senza grassi, magari sfruttando quelli contenuti nella pelle che va bucherellata dopo aver marinato la carne con del limone e degli aromi”.

Mangiare pollo significare anche puntare su una fonte di micronutrienti come il potassio e il calcio, nonché di vitamine del gruppo B, necessari per mantenere in equilibrio le attività del sistema nervoso e quindi prevenire ogni stato di affaticamento dovuto all’eccessivo caldo. “Questi nutrienti sono coinvolti in numerosi processi biochimici quali la contrazione dei muscoli e del cuore e la conduzione degli impulsi nervosi; pertanto consentono un buon stato di salute psichica e fisica, quindi vigore ed energia” spiega Valeria Del Balzo, biologa nutrizionista dell’università La Sapienza di Roma.