In cucina | Ricette delle feste

Pollo in umido, ricetta con i cardi rifatti

Dal ricettario della nonna un piatto dal sapore antico sulla tavola di Natale

Pollo e tradizioneSognatrice, ottimista e food blogger a tempo pieno. La sua cucina porta il suo nome Juls’ e lei è Giulia Scarpaleggia, una delle blogger italiane più amate (e premiate).  Per il nostro speciale di Natale ha spolverato una ricetta dal sapore intenso e schietto, il pollo con i cardi rifatti della nonna.

Il pranzo di Natale ai tempi dell’infanzia di mia nonna era sempre lo stesso – racconta Giuliacappone in umido e cardi rifatti. I cardi, o gobbi, come si chiamano da noi, venivano lessati, fritti e infine insaporiti nel sugo del cappone in umido. Per questa mia rivisitazione dal sapore tradizionale e rustico, ho sostituito il cappone con il pollo, per renderlo più facile e accessibile. Immancabili i cardi rifatti, comprimari insieme al pollo di un Natale toscano d’altri tempi.

Ecco la ricetta!

Abbinamento consigliato: vino rosso robusto

Tempo di preparazione e cottura: 2 ore e 30 minuti

Costo per 4 persone: 10 euro

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 pollo di circa 1 kg, tagliato in pezzi abbastanza piccoli
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • 500 ml di passata di pomodoro
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • sale e pepe
  • olio extra vergine di oliva
  • 1 mazzo di cardi
  • 1 limone
  1. Tagliare il pollo a pezzi non troppo grossi. Fare un battuto fino di carota, sedano e cipolla, velare il fondo di un tegame di olio di oliva e far soffriggere il battuto.
  2. Aggiungere dopo un minuto anche il pollo, aggiustando di sale e pepe, facendolo rosolare bene da ogni parte. Una volta che il pollo sarà ben rosolato, versare un bicchiere di vino rosso e farlo ritirare, per aggiungere alla fine la passata di pomodoro.
  3. Lasciar sobbollire scoperto per circa un’ora, aggiungendo se necessario qualche cucchiaio di acqua per aiutare la cottura. Nel frattempo preparare i cardi, lavandoli, togliendo i filamenti esterni e le parti più dure e tagliandoli in pezzetti di circa 8 cm.
  4. Mettere a bollire dell’acqua salata in una pentola, quando bollirà buttare i cardi insieme a un limone strizzato e far cuocere per circa un’ora, finché non saranno morbidi.
  5. Una volta ammorbiditi, passare i cardi sotto l’acqua fredda e asciugarli con della carta assorbente. Successivamente infarinarli e friggerli in abbondante olio.
  6. A questo punto aggiungere i cardi al sugo del pollo in umido, riscaldarli di nuovo e servire tutto caldissimo, accompagnato da una bella fetta di pane toscano.

Grazie Giulia!