Il viaggio del pollo

Vengo a vedere, Unaitalia apre le porte degli allevamenti a blogger e web influencer

Un tour negli allevamenti di pollo italiano alla scoperta della filiera avicola per sfatare i luoghi comuni sulle pratiche dell’allevamento

Il pollo? È il piatto di carne più amato, lo consumano 46 milioni di italiani, è consigliato dai nutrizionisti, la sua filiera, dal campo alla tavola, è un modello di riferimento in tutta Europa. Eppure persistono dubbi e falsi miti sul pollo e gli allevamenti convenzionali.

Per fare chiarezza sui luoghi comuni, vedere da vicino come si alleva in Italia e conoscere le tante storie di passione e impegno che danno vita alla filiera avicola italiana, gli allevatori di Unaitalia hanno aperto le porte a blogger e web influencer. Un viaggio dal Piemonte alle Marche, passando per il Veneto, che ha fatto luce su tanti aspetti ancora poco noti e luoghi comuni che ha dato la possibilità a chi tutti i giorni comunica sul web di saperne di più sul mondo avicolo, vedere da vicino la realtà degli allevamenti e confrontarsi apertamente con gli addetti ai lavori.

Tante le scoperte e numerose le conferme. Dal pollo che non viene alimentato con ormoni, perché vietato dalla legge (e perché inutile per il ciclo di vita dei polli), all’allevamento a terra dei polli da carne, da oltre 50 anni, fino alle buone pratiche per garantire il benessere animale.

Per saperne di più sull’iniziativa #vengoavedere continuate a seguirci e visitate la fan page W il pollo su Facebook!